“I giovani e la ricchezza educativa”. E’ il tema dell’annuale convegno pastorale diocesano che avrà luogo il 21 e 22 settembre al Metropol di Corigliano, con la chiusura in Cattedrale a Rossano il 23. Mercoledì l’avvio alle ore 16,00.

Convegno pastorale diocesano “I giovani e la ricchezza educativa”. E’ il tema dell’annuale convegno pastorale diocesano che avrà luogo il 21 e 22 settembre al Metropol di Corigliano, con la chiusura in Cattedrale a Rossano il 23. Mercoledì l’avvio alle ore 16,00. Dopo la preghiera iniziale, presieduta dal vescovo S.E. mons. Santo Marcianò, e l’introduzione ai lavori da parte di don Pietro Madeo, Vicario per il coordinamento della pastorale, su gli Orientamenti pastorali dell’episcopato italiano per il decennio 2010 2020 “Educare alla vita buona del Vangelo” relazionerà mons. Lorenzo Ghizzoni, vescovo ausiliare di Reggio Emilia-Guastalla. Si avrà poi la opportunità di uno spazio dedicato agli interventi. La chiusura della prima giornata alle 19.30 con la celebrazione dei Vespri. Nella seconda giornata, l’altra relazione “La ricchezza della giovinezza e la passione educativa” è affidata al prof. Salvatore Abbruzzese, docente di Sociologia a Trento. Ci saranno poi due comunicazioni: la prima “L’animatore della comunicazione e della cultura: un nuovo ministero per la comunità” da parte di mons. Domenico Pompili, sottosegretario della Conferenza episcopale italiana e direttore dell’Ufficio nazionale Comunicazioni Sociali della Cei e l’altra su “Ecologia della natura ed ecologia umana”, data dal prof. Andrea Masullo, docente di Fondamenti di Economia sostenibile a Urbino. L’arcivescovo consegnerà poi il mandato agli animatori delle comunicazione e cultura. Venerdì è in programma alle 18.30 la celebrazione conclusiva in cattedrale a Rossano, nel corso della quale il vescovo conferirà il diaconato al giovane Vincenzo Malizia, della comunità Santa Maria Assunta in Calopezzati, dando al contempo le conclusioni del convegno. A Corigliano, quindi, si ritroverà la chiesa diocesana in tutte le sue componenti: sacerdoti, religiosi, religiose, operatori pastorali, insegnanti di Religione e laici impegnati a vario titolo nei diversi ambiti della pastorale. Nel depliant di presentazione viene riportato un passaggio della lettera pastorale di mons. Marcianò, dalla quale il convegno prende le mosse, che riportiamo di seguito: “Inizia quest’anno, per la chiesa italiana, il decennio dedicato alla sfida educativa: una sfida, certo, ma anche una emergenza. L’educazione, tuttavia – continua l’arcivescovo – non è solo emergenza o sfida: è una grande ricchezza che molti stanno dimenticando. Ed è richiesta per tutti, questo è singolare”. Il Direttore Antonio Capano

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta