Una conferma: il Carnevale 2019 a Cariati

Una scommessa nuovamente vinta dall’Associazione dei Commercianti di Cariati

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Una folla delle grandi occasioni ha accompagnato per le strade di Cariati la sfilata dei carri allegorici del Carnevale 2019, sempre molto intrigante e suggestivo.

Un primo appuntamento dell’articolato programma dell’iniziativa che si ripeterà nel pomeriggio del prossimo martedì 5 marzo con partenza del corteo dalla villetta Padre Pio, anticipato dagli sbandieratori di Bisignano.

Al termine della fabbrica del divertimento dei giganti di cartapesta ci sarà l’incendio del carro dello “Zù Carnevale”, unitamente allo spettacolo dei fuochi pirotecnici.

A fare da contorno alle lussureggianti macchine da festa, allestite in modo splendido e perfetto, ci sono eventi musicali e di intrattenimento per i più piccoli e non solo.

Una scommessa nuovamente vinta dall’Associazione dei Commercianti di Cariati con l’instancabile Presidente Mimmo Martino, che ha dimostrato la voglia e la tenacia di quanto sia importante a Cariati riprendere temi importanti della promozione turistica del paese nel medio/lungo periodo.

Una sfida che ormai è diventata un appuntamento fisso per i cariatesi, ma anche per tante altre famiglie che arrivano dai paesi limitrofi.

Si crea una bella atmosfera amarcord che libra e si diffonde nell’aria, sbarazzina e contagiosa tra tutti i partecipanti dai bambini ai più grandi d’età.

Occorre molto tempo per pianificare al meglio l’evento che richiede uno sforzo di non poco conto in termini di lavoro e di programmazione e il Presidente Mimmo Martino, unitamente a tutta la squadra dei volontari, riesce sempre a tenere testa a un progetto che sta crescendo negli anni, in termini di contenuti e qualità degli allestimenti dei carri.

Un plauso particolare va all’Associazione Commercianti di Cariati che ha dimostrato grande capacità organizzativa e competenza nel saper gestire la kermesse, dando così prova che Cariati ha i numeri e le carte in regola per guardare avanti con fiducia in termini di rilancio turistico del territorio.

Nicola Campoli

 

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta