Spacciava ai domiciliari: la Polizia di Stato arresta diciottenne crotonese.

Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Mobile della Questura di Crotone unitamente a personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nel corso di uno specifico servizio volto alla prevenzione e repressione dei reati inerenti la produzione e il traffico di sostanze stupefacenti nella città di Crotone, ha effettuato una perquisizione presso l’abitazione ove SPAGNOLO Alessandro cl. 97 si trovava sottoposto al regime della detenzione domiciliare.

Nel corso della predetta attività di polizia giudiziaria, all’interno della camera da letto dello SPAGNOLO, occultato sotto il cuscino, i poliziotti hanno rinvenuto un involucro in cellophane contenente della sostanza stupefacente del tipo “marijuana” del peso di gr. 74,4.

Altra sostanza stupefacente è stata ritrovata all’interno di un marsupio, posto poco lontano dal letto: il borsello, oltre a contenere un bilancino elettronico di precisione, celava al proprio interno ulteriore stupefacente del tipo marijuana per un peso complessivo di gr. 27,2, suddiviso in 28 involucri già confezionati e pronti per essere spacciati, nonché un involucro del peso di gr. 2,4 di “cocaina”.

La perquisizione è stata, quindi, estesa anche ad un’autovettura, nella disponibilità dello SPAGNOLO Alessandro, parcheggiata nei pressi della predetta abitazione all’interno del cui bagagliaio sono state rinvenute n. 4 piantine di marijuana, di altezza variabile da cm. 7 a cm. 55, interrate in vasi.

Per quanto sopra, SPAGNOLO Alessandro è stato tratto in arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione del P.M. di Turno dott. Ivan BARLAFANTE, ristretto in regime di arresti domiciliari presso il proprio domicilio in attesa dell’udienza di convalida e contestuale giudizio.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta