SOCIALE, BANDO GRADUATORIA ALLOGGI POPOLARI PER GIOVANI COPPIE E CITTADINI A BASSO REDDITO

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

ATTENZIONE AL SOCIALE, PRIORITÀ ESECUTIVO GRECO

CARIATI (Cs), Martedì 28 Maggio 2019 – Contrastare la rigidità del mercato degli affitti che colpisce in particolare le giovani coppie ed i cittadini a basso reddito. Fronteggiare la nuova emergenza abitativa degli studenti fuori sede nelle aree di insediamento delle università calabresi. Migliorare l’offerta favorendo l’integrazione sociale degli anziani. Favorire l’integrazione dei lavoratori extra-comunitari all’interno delle comunità ove sono maggiormente presenti. Ridurre il disagio delle ragazze madri e quello delle famiglie al cui interno c’è un diversamente abile.

Sono, questi, gli obiettivi del bando comunale per la formazione della graduatoria ai fini dell’assegnazione di 28 alloggi di edilizia residenziale pubblica, di cui 18 alloggi in Via TRAVERSA NAZIONALE e 10 siti in Via MARCHE.

A darne notizia è l’assessore alle politiche della casa Ines SCALIOTI ribadendo l’attenzione costante dell’Esecutivo guidato da Filomena GRECO rispetto alle attese ed emergenze sociali ed alla necessità di concreta assistenza alle categorie più svantaggiate.

Giovani coppie, studenti universitari fuori sede, anziani, lavoratori extracomunitari, ragazze madri. Sono, queste, le categorie che avranno la precedenza. Sarà tenuto conto, tra gli altri requisiti, anche del reddito e del nucleo familiare.

Scaricabili sul sito www.comune.cariati.cs.it o disponibili presso l’ufficio Protocollo, le domande devono essere presentate al Comune di Cariati (Ufficio Protocollo), in busta chiusa sulla quale dovrà essere apposta la dicitura: DOMANDA PER L’ASSEGNAZIONE IN LOCAZIONE DI ALLOGGI DI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA DI CUI ALLA LEGGE N. 36/2008, ENTRO LE ORE 12 del 30° giorno consecutivo successivo alla data di pubblicazione del presente bando sull’albo online dell’Ente.

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta