Scoperto un convento del 400 in Calabria

Il convento diventerà fruibile al pubblico in questa sua prima veste

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Un convento francescano del 1439 è emerso ad Oriolo, nel cosentino, alle porte del paese.

La struttura, che si trovava sotto quasi 5 metri di terreno e rovi ed è venuta alla luce durante alcuni lavori di pulitura dell’area da parte di “Calabria Verde”, è stata recuperata con i lavori di somma urgenza finanziati dal Mibact.

Tra pochi giorni saranno completati i lavori di messa in sicurezza degli altari dove si venerava la statua di San Francesco di Paola e dove era custodito l’alluce del Santo, reliquia conservata oggi nella chiesa madre in paese.

Dietro la chiesa si trova il chiostro che divide la parte religiosa del convento dalla parte conviviale.

E qui c’è il refettorio, lo scriptorium ed un altro vano forse adibito a locutorium.

Sul preciso uso dei vani si è ancora nel campo delle ipotesi, ma è sufficiente vedere i ruderi per immaginare la vita monastica.

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta