ROSSANO. SPOKE, CHIUSURA CARDIOLOGIA INACCETTABILE

STASI: NESSUN SERVIZIO DEVE ESSERE SOSPESO

SABATO 7 IN COMUNE RIUNIONE ASP E DIRIGENTI


Corigliano-Rossano (Cs), Venerdì 6 Dicembre 2019 – La chiusura dell’Unità operativa di Cardiologia e UTIC dello Spoke Corigliano-Rossano è inaccettabile e per certi versi assurda: mentre i Sindaci della Calabria stringono un patto col Ministro della Salute Speranza, nell’Azienda sanitaria di Cosenza si sospendono i ricoveri per mancata manutenzione. Nuovamente ci troviamo di fronte ad un punto di non ritorno causati dall’assenza di governance reale della sanità calabrese, e non possiamo restare a guardare. È necessario intervenire per rendere adeguato in tutti i suoi aspetti il reparto senza sospendere, nemmeno per un giorno, alcun servizio al cittadino.

È quanto dichiara il Sindaco Flavio Stasi che ha invitato per domani, sabato 7 dicembre, presso la sede comunale di Palazzo Garopoli, la dirigenza ASP di Cosenza a tutti i dirigenti interessanti delle Unità Operative dello Spoke, con l’obiettivo di individuare, in tempi brevi, soluzioni utili al superamento dei problemi del reparto. – (Fonte: Comune di Corigliano-Rossano – Comunicazione Istituzionale/Strategica – Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbying)

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta