RISOLVERE NELL’IMMEDIATO I PROBLEMI ATAVICI DELLA CITTADINA “TURISTICA” DI CARIATI

RISPOSTE IMMEDIATE PER I CITTADINI DEL LUNGOMARE E PER GLI OPERATORI TURISTICI

NOTA STAMPA INFO POINT M5S CARIATI


– SVERSAMENTO DI FOGNA SUL LUNGOMARE DI CARIATI

– TUTELARE L’IMMAGINE DI CARIATI IN PIENA STAGIONE ESTIVA

A Cariati, da diversi giorni, per cause ancora da stabilire, si sta verificando uno sversamento di acque reflue e fogna sul lungomare Cristoforo Colombo.

Da una parte l’ira comprensibile e giustificata dei cittadini della zona e degli imprenditori turistici, dall’altra le giustificazioni d’ufficio dell’amministrazione comunale che in una nota stampa ha palesato la volontà di diffidare la ditta affidataria del servizio.

Ai cittadini poco interessa entrare in queste beghe, fatte di denunce, di esposti, di tentativi di manomissioni o quant’altro, perché le risposte le pretendono solo ed esclusivamente dall’amministrazione in carica.

Ritorna sempre il dilemma delle gare d’appalto, degli affidamenti diretti e delle eventuali responsabilità se non si ottempera a quanto concordato in fase di stipula.

Non è la prima volta che le scelte di affidamento ricadono sulla pelle dei cittadini che si ritrovano a protestare con giusta causa.

Ecco perché, per non incorrere in questi reiterati sbagli politici, è necessario avere un’oculata e mirata lungimiranza,
ciò che manca a Cariati da decenni.

I cittadini chiedono e rivendicano solo diritti, auspicano una manutenzione ordinaria all’altezza e a regola d’arte; ecco perché, il rifacimento della rete idrica e del sistema fognario e il conseguente monitoraggio, (pozzetti spia etc) non devono essere un’utopia e il frutto dell’immaginazione, ma una realtà.

Resta il fatto che il Movimento 5 Stelle di Cariati, da sempre avulso da qualsiasi logica qualunquista, denuncia e si dissocia dallo stato di violenza del dibattito pubblico che tenta di annullare le problematiche reali insistenti sul nostro territorio e impedisce una visione creativa e migliorativa del nostro paese.

In questi giorni si sta assistendo al massacro della nostra economia e della nostra dignità.

I nostri operatori, esercenti commerciali, albergatori, artigiani etc, riescono a mantenere aperte le proprie attività sperando in un introito straordinario che dovrebbe avvenire in questo periodo estivo.

Ciò che sta avvenendo è vergognoso e autolesivo.

É vero che abbiamo subito qualcosa di scandaloso per la fuoriuscita della fognatura sul lungomare.

É vero che in alcuni periodi non si è riusciti a smaltire la spazzatura con conseguenti disagi a tutta la collettività.

È vero che in alcuni giorni si è ripresentato l‘annoso problema dell’acqua potabile.

E’ vero che non si riesce a gestire le zone ztl per le annose problematiche strutturali mai affrontate (mancanza di parcheggi etc).

È vero che non si è in grado di dare una risposta sanitaria ai bisogni di questo territorio.

È vero che ci siamo tagliati tutte le possibilità di interventi chiedendo un dissesto finanziario che si poteva evitare.

Potremmo continuare ma alla fine dovremmo rispondere a una sola domanda:
MA QUESTE PROBLEMATICHE SI AFFRONTANO SUI SOCIAL O NELLE SEDI OPPORTUNE PREVISTE DALLE ISTITUZIONI?
Stiamo assistendo a un vero massacro delle nostre potenzialità e della nostra credibilità.

Nei Consigli Comunali si parla di tutto e di più, ma questi problemi non si affrontano e se lo si fa, lo si fa in maniera del tutto marginale, con un’approssimazione da parte di tutto il consiglio comunale.

Queste problematiche annose e mai risolte sono state oggetto di comizi e di promesse sistematicamente cadute nel nulla e nel dimenticatoio.

Ci chiediamo se non sia giunto il momento e soprattutto, se siamo maturi per affrontare la sfida che ci viene lanciata in questa fase storica.

Arriveranno una montagna di soldi dalla Comunità Europea e dal Governo.

Saremo in grado di intercettarli?

Siamo pronti a presentare progetti validi per risolvere questi problemi?

Siamo pronti a batterci a livello territoriale per avere una viabilità all’altezza e delle infrastrutture MODERNE che ci collegano in modo efficiente al resto d’italia?

E soprattutto:

SIAMO PRONTI A MOBILITARCI E QUINDI A DIFENDERE IL NOSTRO DIRITTO ALLA SALUTE CHIEDENDO L’IMMEDIATA APERTURA DELL’OSPEDALE DI CARIATI?

L’Info Point M5S è pronto.

VOI LO SIETE?

INFO POINT M5S CARIATI

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta