PIETRAPAOLA: FINANZIATI 2.600.000 EURO PER LA MESSA IN SICUREZZA DEL TERRITORIO.

Pietro Nigro - Sindaco di Pietrapaola
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Nell’ambito dei CONTRIBUTI PER L’ANNO 2019 PER INTERVENTI RIFERITI A OPERE PUBBLICHE DI MESSA IN SICUREZZA DEGLI EDIFICI E DEL TERRITORIO
di cui all’articolo 1, commi da 853 a 861 della legge 27 dicembre 2017, n. 205
dalla legge 21 giugno 2017 n. 96, il Ministero dell’Interno ed il Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno concesso al Comune di Pietrapaola 2.600.000 euro (duemilioniseicentomilaeuro) per la messa in sicurezza de territorio.
Tra gli interventi: il recupero di gran parte della viabilità e delle strade comunali.
Dalla strada in località “Cucco”, alla strada in località “Vignite”, alla strada che collega Pietrapaola a Caloveto passando per la località Cerasello, per finire alla viabilità in località “Malalbergo”.
Questi solo alcuni dei tratti su cui si interverrà.
Il Sindaco Nigro: “Un altro risultato importantissimo portato a casa che si aggiunge ai già ottenuti finanziamenti per l’adeguamento sismico di uno degli edifici scolastici pari a 450.000€, a quello dell’efficentamento energetico pari a 166.000€, a quello per il potenziamento del Wi-Fi urbano pari a 40.000€, a quello per la messa in sicurezza della rupe San Salvatore dita nel centro storico pari a 800.000€.
Metteremo anche mano al parco Cerasello, grazie all’impegno del Soprintendente.
Nel mese corrente verranno affidati e pubblicati i bandi delle suindicate opere.
Verrà anche pubblicato il bando per la nuova raccolta differenziata che, tra le novità, prevede la raccolta dell’umido tre volte a settimana, la fornitura dei mastelli/secchi ai cittadini ed il servizio integrato di pulizia e nettezza urbana.
Grazie agli Uffici, ai tecnici ed ai dipendenti comunali che si sono tanto prodigati per l’ottenimento di questi significativi risultati”.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta