NO TRASFERIMENTO RSA, CONSIGLIO AD HOC. CHIARELLO INVITA ANCHE DIRIGENTE ASP MAURO

Centro diurno per anziani, impedire che la RSA RIZZO venga trasferita in un’altra località, significa contribuire a frenare l’inarrestabile emorragia demografica che da troppo tempo continua ad interessare il Paese dell’Elefante di Pietra così come tutto l’entroterra. Continuare a privare i territori montani di presidi, riferimenti e servizi, al di là di tutte le buone intenzioni in senso contrario, equivale di fatto a condannare alla scomparsa progressiva comunità, identità, storie ed economie locali.

 

È quanto continua a denunciare il Sindaco Agostino CHIARELLO dando notizia della convocazione, per il prossimo LUNEDÌ 21 NOVEMBRE alle ore 17,30, di un consiglio comunale straordinario ad hoc.

 

All’assise civica che, in caso di seduta deserta si riunirà in seconda convocazione, MERCOLEDÌ 23 alle ORE 18, sono stati invitati a partecipare anche il dirigente dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza Raffaele MAURO, il dirigente del dipartimento tutela della salute e politiche sanitarie della Regione Calabria Riccardo FATARELLA e Franco PACENZA, delegato in materia sanitaria del Governatore della Calabria Mario OLIVERIO.

 

L’iniziativa – sottolinea CHIARELLO – rappresenta la prima delle azioni di mobilitazione che questa amministrazione, coinvolgendo anche i comuni dell’area e che vivono disagi e difficoltà analoghe, intraprenderà, se necessario, per evitare che la comunità, già penalizzata dalla sua posizione periferica e con una presenza di over 65 che si aggira intorno al 30% della popolazione, venga privata anche di questo ulteriore servizio. – (Fonte: Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying – 3459401195

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta