Nicola Abruzzese: Analisi del voto politiche 2018

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Premesso che non sono un politologo, un giornalista o un opinionista, ma sono uno che vive nella società civile, nel popolo e mi interesso di Politica da molto tempo. La grande affermazione del movimento cinque stelle nel nostro territorio, secondo il mio modesto parere è dovuta a tanti fattori, uno dei quali è che i rappresentanti politici, sia a livello locale che nazionale, che dovevano portare le nostre lamentele, le nostre istanze nei palazzi della Politica non l’hanno saputo o voluto fare.

La società civile che prima votava i partiti tradizionali, in questa tornata elettorale ha votato in massa il M5S perché hanno dalla loro parte l’umiltà, la sincerità, l’onestà e cosa ancora più importante, competenza e preparazione, cosa che io vedevo in alcuni Politici di vecchio corso, ma che aimè negli ultimi anni non ho più visto. Anzi i nostri rappresentanti Politici dell’ultimo ventennio erano inarrivabili, e per avere un contatto con uno di loro servivano raccomandazioni, trafile, amicizie. Al contrario, i ragazzi che fanno parte del M5S, sono vicini ai problemi reali del territorio. Infatti ogni qualvolta si manifesta per la sanità, per il Tribunale di Rossano, per la viabilità e i trasporti, per il lavoro e per la tutela ambientale, erano e sono presenti.

Chi fa parte del M5S ha capito i problemi reali del territorio, e si impegna con azioni concrete, portando alla ribalta il grave stato di abbandono in cui versa il territorio della fascia Ionica che va da Crotone a Trebisacce. Infatti il movimento cinque stelle è partito proprio da qui, dal basso, dalla società civile, che non è stata più considerata dai vecchi politicanti, ed ha acquistato quella fiducia che gli ha permesso di fare “cappotto” nel nostro territorio. A mia memoria non ricordo che il nostro territorio abbia mai avuto in passato una rappresentanza parlamentare così forte. Infatti, nella XVIII legislatura abbiamo due senatori e quattro deputati del M5S tutti eletti sulla fascia Ionica. E per tutte queste ragioni che io e tanti altri amici ci siamo avvicinati al M5S, perché vediamo in questi ragazzi la voglia di impegnarsi per dare un futuro al nostro territorio, che per anni è stato sfruttato e abbandonato dalla Politica e dai politicanti. Non posso nascondere inoltre che la scelta di Di Maio di affidare al mio amico fraterno Prof. Pasquale Tridico il Ministero del Lavoro, oltre a riempirmi di gioia, mi ha dato conferma della bontà del progetto del M5S, quello di affidare le sorti dell’Italia ad una grande persona umile, preparata, competente e affidabile quale è Pasquale, calabrese trapiantato a Roma. Ed è per questo che in questa tornata elettorale, io con tutti gli amici della G.I.S. abbiamo dato il nostro appoggio al M5S.        

 

                                                                                                          Nicola Abruzzese

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta