Legambiente Nicà e scuole insieme nella “FESTA DELL’ALBERO”

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Su iniziativa del Circolo Legambiente Nicà, con l’istituto Comprensivo di Cariati – Plessi via V. Emanuele e via G. di Napoli – e la collaborazione di “Tutto per l’Agricoltura” di Domenico Capristo e Edilferramenta “Le donne” di Teresa e Tania Benvenuto di Scala Coeli, si è celebrata alla presenza della Sindaca Filomena Greco, il 21 novembre 2017 a Cariati la festa dell’albero.

Lo slogan che ha accompagnato le iniziative di Legambiente su tutto il territorio nazionale è stato “Il Futuro non sui brucia” i volontari hanno voluto portare un messaggio di impegno collettivo per la rinascita del verde e di rispetto per l’ambiente. Durante la manifestazione, i bambini delle scuole, si sono resi protagonisti della giornata, intonando il canto “ci vuole un albero”, leggendo dei pensieri sul valore degli alberi, sul rispetto dell’ambiente ed infine hanno provveduto alla piantumazione di due Ulivi, un Melograno, un Kako, un Arancio e delle piante da giardino. Il Circolo Legambiente Nicà di Scala Coeli ha ricordo dell’evento ha regalato ai due plessi scolastici una pergamena in legno con la Poesia “Gli alberi” – di Jacques Prévert.

Il tema dell’iniziativa è stato quello degli incendi boschivi che hanno dilaniato l’Italia, la Calabria ma soprattutto la nostra macchia mediterranea, che non hanno risparmiato neanche le zone di maggiore valore naturalistico come le tante aree protette, nazionali e regionali. Nel 2017, secondo i dati elaborati da Legambiente le regioni italiane più colpite risultano essere la Sicilia con 25.071 ettari distrutti dal fuoco – con uno stillicidio di roghi in quasi tutte le province – la Calabria con 19.224 ettari e ancora la Campania 13.037, il Lazio 4.859, la Sardegna 3.512, la Puglia 3.049, la Liguria 2.848 (di cui 2.455 ettari in periodo “invernale”), la Toscana 1.521, la Basilicata 572, l’Abruzzo 366, la Lombardia 270, le Marche 264, l’Umbria 221 e il Piemonte con 151 ettari.

Il bosco fornisce ossigeno, cibo, principi attivi farmaceutici e acqua dolce, contrasta la desertificazione, aiuta a prevenire l’erosione del suolo, funge da deposito naturale di carbonio e svolge un’importante funzione per la stabilizzazione del clima e il surriscaldamento globale. L’Italia ha un patrimonio boschivo unico, che copre circa il 36% della superficie territoriale nazionale e costituito da un’ampia varietà di specie e adattato alle diverse condizioni presenti dal nord al sud del Paese, un patrimonio non solo ambientale ma anche economico.

Gli alberi servono all’equilibrio del territorio, alla conservazione della biodiversità e del paesaggio. Sempre nell’ambito della Festa dell’Albero 2017, sarà celebrata la Giornata nazionale degli alberi, promossa dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, attraverso la realizzazione di un percorso di educazione ambientale che coinvolgerà le classi in un percorso didattico che durerà fino ad aprile 2018. L’obiettivo è quello di richiamare l’attenzione degli studenti sull’insostituibile valore degli alberi e dei boschi per il nostro pianeta. Attraverso materiale didattico, incontri e attività Legambiente stimolerà la riflessione sui cambiamenti climatici, l’uso del suolo, il risparmio delle risorse e a conclusione del percorso verrà promosso il concorso fotografico “Il futuro non si brucia”.

La Festa dell’albero, e anche sui social con le campagne “Per fare un albero ci vuole un hashtag” la campagna social promossa da Conlegno e Legambiente per invitare gli utenti a pubblicare foto, video, contributi scritti e disegni su Facebook, Twitter e Instagram utilizzando l’hashtag #unalberoè: un modo per porre l’attenzione sull’importanza che il verde riveste nella vita quotidiana.

Scala Coeli 22 novembre 2017

Il circolo Legambiente Nicà

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta