L’AVIS promuove la cultura della donazione agli studenti dell’I.C. Cariati

Venerdì 13 aprile presso l’aula Magna dell’I.C. di Cariati si è tenuto un significativo incontro di formazione tra l’AVIS di Cariati, guidata dal presidente prof. Damiano Montesanto coadiuvato dal dott. Gesualdo Cocone  e gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria. Dopo il saluto della  Dirigente Scolastica Maria Brunetti, il Presidente Montesanto ha ringraziato gli alunni e le docenti per l’accoglienza e per i numerosi lavori prodotti ed ha presentato l’associazione facendo conoscere i principi  dell’AVIS.

Lo scopo dell’incontro è  di  sensibilizzare i ragazzi alla solidarietà verso chi soffre, alla donazione del sangue per chi ha bisogno di continue trasfusioni per avere una speranza di vita  e alla divulgazione della cultura del dono.

L’AVIS è un’associazione di volontari che raccoglie il sangue in maniera libera e volontaria, vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto perché non idoneo, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

L’AVIS, ha ribadito il Presidente Montesanto, è costantemente impegnata nella promozione del dono, del volontariato e della cittadinanza attiva tra le nuove generazioni. Per questo motivo, il contatto diretto con gli studenti  rappresenta uno dei canali privilegiati per diffondere i valori della solidarietà e della generosità.

Chiunque desideri donare il sangue, ha spiegato il dott. Gesualdo Cocone, deve avere un’età compresa tra i 18 e 65 anni, un peso non inferiore a 50 chilogrammi e deve essere in buono stato di salute. L’idoneità alla donazione, inoltre, viene stabilita mediante una valutazione clinica da parte di un medico e dopo aver effettuato gli esami di laboratorio previsti, per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente.

Dopo aver visionato un filmato esplicativo sulla donazione, gli alunni, preparati dalle docenti Limido Brunella, Santoro Maria, Montesanto Alda, Labonia Mariella, Russo Maria, Leone Teresa, hanno posto numerose domande ai volontari dimostrando particolare interesse sull’organizzazione dell’associazione AVIS, sui modi operativi della donazione, puntando la loro attenzione su quali siano le caratteristiche, fisiche e morali, per diventare donatori e quali siano le incompatibilità.

Alla fine dell’incontro  i volontari  hanno regalato a tutti gli alunni presenti un  cappellino dell’AVIS e una borsa per la spesa ai docenti con il logo dell’associazione.

 

 

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta