L’ARTE ORAFA DI SACCO EMOZIONA CARIATI

GREMITA PIAZZA TRENTO PER SFILATA GIOIELLI

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

COMUNICATO STAMPA  – FONTE: COMUNE DI CARIATI


Cariati (Cs), Mercoledì 7 Agosto 2019 – Il lato umano e sensibile del Maestro orafo crotonese Gerardo Sacco, ambasciatore della Calabria nel Mondo, ha emozionato la gremita piazza Rocco Trento, nel Centro Storico, in occasione della presentazione del libro Sono nessuno! – il mio lungo viaggio tra arte e vita, ieri (Martedì 6 Agosto).

Le catene di perle da cui pendono monili che raccontano la storia e i colori del Mediterraneo. L’arte e l’archeologia che si fondono per dar vita a gioielli in argento e oro. Lo scintillio delle pietre preziose, e l’unicità delle perline scaramazze infilate una a una per dar vita a gioielli ispirati agli ornamenti tipici di abiti nuziali.

Sono stati i gioielli disegnati e realizzati nella bottega-laboratorio di Sacco i veri protagonisti dei due momenti dedicati alla moda. – Ad aprire la prima sfilata è stato un abito con i colori dell’Italia realizzato dal fashion designer Claudio Greco per rendere omaggio a Franco Zeffirelli e a Sacco.

Da Glenn Close e Mel Gibson, interpreti di Hamlet (Amleto) nel riadattamento cinematografica della omonima tragedia di William Shakespeare; a Katia Ricciarelli, soprano ed attrice italiana, Desdemona nell’Otello del 1986. – C’è molto dell’identità Calabria nei gioielli di scena di due dei più grandi capolavori che hanno segnato la carriera del regista, scenografo e sceneggiatore conosciuto in tutto il mondo Franco Zeffirelli. Questi ed altri aneddoti del percorso della maison d’arte orafa pitagorica e di quello che Vittorio Sgarbi ha definito un modello, sono stati raccontati ieri ad una gremita platea durante l’evento patrocinato dall’Amministrazione Comunale Greco.

Coordinati da Viviana Rizzo, insieme a Sacco, intervistato dal giornalista Francesco Kostner, sono intervenuti, Maria Elena Ciccopiedi, consigliere comunale delegato alla cultura, lo chef Francesco Mazzei e la presentatrice Patrizia Funaro.

 

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta