La Regione Calabria: abbattere il “mostro di Melissa”

Un palazzone che fu confiscato dalla magistratura nell’ormai lontano 2007

Mostro di Melissa
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

La Regione Calabria, direttamente a mezzo del governatore Mario Oliverio, lo scorso luglio ha pensato di sollecitare la demolizione del cosiddetto ‘mostro di Melissa’.

Il palazzone di sei piani, per oltre sei mila metri quadrati, che svetta lungo la SS 106.

Un palazzone che fu confiscato dalla magistratura nell’ormai lontano 2007 e assegnato al Comune di Torre Melissa.

Negli anni si è pensato di utilizzarlo a scopi sociali, ma i costi di ristrutturazione sarebbero stati troppo gravosi per il piccolo comune di Torre Melissa, per cui l’immobile è rimasto in stato di abbandono.

Il Presidente Oliverio ha scritto al Sindaco della cittadina ionica promettendogli il sostegno economico della Regione.

Insomma, la Regione è disposta a fare la propria parte sostenendo l’operazione di abbattimento di una struttura simbolo di deturpazione del territorio.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta