L’ “Olmo di Piazza del Popolo” un patrimonio terravecchiese.

significativo risultato ottenuto dall’Amministrazione comunale

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Avevamo segnalato il provvedimento legislativo con il quale l’ “Olmo di Piazza del Popolo” è stato riconosciuto tra gli alberi monumentali d’Italia, avvenuto con Decreto Ministeriale n. 5450 del 19/12/2017 ai sensi della Legge n. 10/2013, e il significativo risultato ottenuto dall’Amministrazione comunale per la valorizzazione della storia, della cultura e del patrimonio di Terravecchia.

Un albero che, sin dalla sua messa a dimora nel 1799 nella piazza “Piazza del Popolo”, costruita nel 1736, è divenuto un emblema di appartenenza e di radicamento alla terra natia. A testimonianza della volontà e della circostanza che se si vuole si può vivere nel paese che sia ama, anche se sono tante le difficoltà da superare nel corso del tempo.

Un patrimonio che, nella sua unicità, non è sfuggito al Dipartimento n. 11 – Ambiente e Territorio – della Regione Calabria. Infatti, nello scorso mese di dicembre del 2018, a cura dello stesso Dipartimento, è stato pubblicato il libretto: “Elenco Regionale 2017 – Alberi Monumentali”.

A pagina 52 del testo è stata rappresentata la scheda dell’ “Olmo di Terravecchia”.

Ma ciò che viene evidenziato maggiormente è la specificità storica e la valenza culturale. Per queste peculiarità, nella presentazione, viene sottolineato che vi sono alberi “inseriti nei contesti urbani e che sono diventati parte integrante del paesaggio come l’olmo di Terravecchia in Piazza del Popolo che oltre a caratterizzare la piazza la inonda di frescura con l’estensione ellittica della sua chioma di oltre 13 metri”.

Un patrimonio terravecchiese, quindi, che continueremo a valorizzare con l’intento che tutto ciò, unitamente al centro archeologico di Pruija, al Santuario Diocesano di S. Maria del Carmelo e la festività della “Madonna che uccide il drago”, alle antiche sorgenti comunali e la tradizionale ospitalità dei cittadini possano costituire un’attrazione per tanti ospiti che, praticando un turismo lento, vogliono venire a visitare Terravecchia.

 

Terravecchia 12/01/2019                                                 

IL SINDACO

Mauro Santoro

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta