L’augurio di Aldo Fortino, Presidente dell’Associazione Cariati Paese Albergo.

Anche gli operatori turistici, tramite Aldo Fortino, Presidente dell’Associazione Cariati Paese Albergo, non vogliono più assistere a questa lenta e incessante agonia economica e sociale che sta attanagliando le piccole aziende turistiche e commerciali di Cariati. Il Presidente rileva, pure, che “Le buone prassi insegnano che ogni esercizio, istituzione o ente pubblico progetta e programma, in tempo utile, le proprie attività previste per il futuro. Mi duole costatare che il Comune di Cariati, quale ente amministrativo più rappresentativo nell’ambito municipale, programma per il passato, sì, per il passato. Questo è quello che è successo l’altra sera, in consiglio Comunale quando, con i soli voti di una risicata maggioranza, ha approvato il bilancio di previsione per il 2013 a dieci giorni dalla fine dell’anno”. Fortino grida “Basta con questa presa in giro, la gente ormai è diventata apatica, anzi sta diventando refrattaria, vaccinata e rassegnata, purtroppo, a questo tracollo, che ci vede, se ci giriamo attorno, il fanalino di coda dei comuni del territorio: strade dissestate, al buio e colmi di spazzatura, quei pochi esercizi commerciali, che sono rimasti aperti, registrano miseri incassi giornalieri, preludio alla chiusura”. L’augurio personale che mi faccio – continua l’impresario turistico – e penso di interpretare il pensiero della maggior parte dei cariatesi è quello che questi nostri amministratori, abbiamo l’umiltà e la dignità di capire che la loro azione amministrativa è arrivata al capolinea, con largo anticipo sulla scadenza naturale del mandato”. Aldo Fortino conclude citando un esempio personale che si riferisce alla scomparsa di suo padre. In quell’occasione – dice – anzi dopo, ho capito l’eredità morale che lasciava a noi figli: l’onestà, il rispetto e la dignità. Per i figli degli amministratori comunali di Cariati è brutto sapere che i propri genitori sono sempre meno stimati dalla cittadinanza, perché sono stati fallimentare, nella gestione amministrativa del Comune, per cui non lasciano un bel ricordo di quello che hanno fatto. La cosa più brutta è che questi signori hanno fatto terra bruciata nella politica cariatese, per cui non si vede un’alternativa concreta a questi amministratori; come per dire, ogni popolo ha il governo che si merita”.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta