INCENDI BOSCHIVI. Istituire un tavolo tecnico per discutere la problematica

Gli Agronomi e Forestali calabresi chiedono, ancora una volta, l’istituzione di un tavolo tecnico di discussione sulla problematica degli incendi delle foreste in Calabria.

“Siamo felici di vedere che il Presidente della Giunta Regionale, On. Mario Oliverio, abbia a cuore le sorti del patrimonio forestale regionale – evidenzia Francesco Cufari, presidente della Federazione degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Calabria – e proprio per questa sensibilità gli chiediamo, ancora una volta, di istituire un tavolo tecnico di discussione sulla problematica degli incendi delle foreste in Calabria, che veda protagonista tutte le parti coinvolte nella corretta gestione dei boschi e del territorio e quindi anche noi Agronomi e Forestali.”

Queste le parole con cui il Presidente Cufari sottolinea come oggi sia necessaria una pianificazione partecipata e sostenibile della gestione del patrimonio boschivo, pubblico e privato, della nostra Regione, per evitare che le condizioni climatiche ormai mutate e l’assenza della dovuta manutenzione dei territori e del loro patrimonio di verde possano nei prossimi mesi diventare un problema per la sicurezza pubblica. Gli incendi sono una piaga che danneggia gran parte della Calabria provocando danni ingenti anche a persone e cose. Per evitare che questi eventi, ormai facilmente prevedibili e contenibili con le dovute tecniche e accortezze, diventino l’ennesima emergenza da affrontare è necessaria una pianificazione, che veda protagonisti i Dottori Agronomi e Dottori Forestali che sicuramente hanno le competenze per indicare le azioni da attuare, insieme a tutte le componenti coinvolte nella corretta gestione del nostro patrimonio forestale: istituzioni pubbliche, protezione civile, carabinieri forestali, vigili del fuoco, associazioni di volontariato e professionisti che hanno studiato e conoscono il territorio e le sue criticità.

“Attendiamo dal Presidente Oliverio l’istituzione di questo tavolo tecnico e il passaggio dalle parole ai fatti – evidenzia ancora Cufari – per evitare alla Calabria un’altra estate di emergenza, che ci faccia assurgere alle cronache nazionali non per le bellezze e il clima estivo, ma per gli incendi che mettono a rischio aree abitate o turisti e per l’intervento di canadair ed elicotteri da altre regioni per gestire l’emergenza. Recuperando la logica della prevenzione e dell’analisi partecipata dei rischi, siamo certi che il fenomeno possa essere limitato e l’emergenza scongiurata.”

Catanzaro, 01 aprile 2019

Ufficio Comunicazione FODAF Calabria

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta