“IL TRENO DELLA LEGALITA’ DERAGLIA A CARIATI”

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Dopo il comunicato redatto nella giornata di ieri, da parte della senatrice Margherita Corrado del M5S, dei Senatori Ortis, Floridia, Sileri e del Senatore Nicola Morra nonché presidente della Commissione Bicamerale Antimafia, in merito all’interrogazione parlamentare rivolta al Ministero dell’Interno, in cui si è chiesto al Capo del Viminale se sussistono le condizioni di sciogliere il Consiglio Comunale di Cariati, considerato il fatto che a seguito delle due inchieste “Feudalitas” e “Platone”, la cittadina di Cariati si ritrova senza un Sindaco, corre l’obbligo da parte del Movimento 5 Stelle Cariati, rispondere, in modo deciso, agli attacchi di facinorosi alternativi e esperti di social, che in maniera provocatoria, stanno cercando di difendere l’indifendibile, di non prendere atto di quanto già espressamente avallato dalle Procure della Repubblica e di depistare in modo subdolo, l’opinione pubblica, dal vero problema.

Con suddetta interrogazione parlamentare i due Senatori del M5s, prendendo atto della situazione giudiziaria che ha investito per ben due volte il Comune di Cariati, hanno chiesto al Ministro dell’Interno Salvini, se intenda provvedere alla rimozione del Sindaco Filomena Greco ai sensi dell’articolo 142 del D.lgs. 18 Agosto 2000, n 267, o alternativamente, viste le difficoltà del Consiglio e della Giunta ad adempiere alle proprie funzioni, se si ritengano necessari i presupposti per attivare la procedura contenuta nell’articolo precedente dello stesso decreto legge, in materia di scioglimento dei Consigli Comunali.

Altresì, si ricorda ai fans alternativi che oggi urlano contro la Senatrice Corrado, che correva l’anno 2014, quando un Senatore della Repubblica chiese le dimissioni dell’allora Sindaco F.G Sero.
Si ricordano, a tal proposito le esternazioni dell’attuale Sindaco in esilio e della delegata alle Pari Opportunità del Comune di Cariati, pubblicate anche da “Il Cirotano”:
<< Crediamo che un Sindaco non possa offendere Parlamentari della Repubblica Italiana; al Sig. Sindaco F.G. Sero, rammentiamo che per un Senatore della Repubblica presentare un’interrogazione parlamentare è un atto lecito e dovuto >>

Cosa è cambiato da ieri ad oggi?

A livello di sostanza, non è cambiato nulla; nel tempo sono cambiati solo i protagonisti politici e gli interlocutori.

Si vuole ancora una volta ricordare, che la Senatrice Corrado ha acceso da diverso tempo un faro sulla nostra cittadina, portando avanti una lotta di civiltà nell’interesse della comunità cariatese, andando nella direzione della tutela del Centro Storico, promuovendo iniziative culturali e cercando di rivalutare un borgo medievale, da troppo tempo dimenticato, strumentalizzato politicamente e usato come merce elettorale.

Per questo e per altri motivi, già espressi precedentemente è doveroso schierarsi da parte di chi naviga nella legalità, da parte di chi ha preso atto di fatti realmente accaduti e che ha chiesto con i poteri conferiti dalla legge, chiarimenti dovuti e necessari per il proseguo dell’azione amministrativa, offuscata e annebbiata da continui processi.

Ecco perché, il Movimento 5 Stelle Cariati, andrà avanti per la sua strada e con le sue idee, libere e autonome, senza condizionamenti esterni, senza lavorare sotto traccia.

Lavorerà tutti i giorni, alla luce del sole, per creare un’alternativa politica autonoma, all’attuale maggioranza e ai soliti partiti politici storici che da anni hanno creato altri disservizi, prendendo le distanze dai soliti noti e da individui giovani e meno giovani che nel corso della storia politica cariatese hanno fallito.

Movimento 5 Stelle Cariati

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta