“Il Bello dell’Italia”: segnaliamo il borgo di Cariati

Io l’ho fatto! Ho ritenuto che il borgo antico di Cariati merita di essere conosciuto agli amanti dell’arte e della cultura

Dopo soli pochi giorni l’iniziativa “Il Bello dell’Italia”, lanciata on line dal Corriere della Sera, ha registrato ben 500 candidature.

Il concorso invita a indicare, con una procedura semplicissima che prende pochi minuti sul sito web corriere.it, borghi, chiese, piazze e oasi naturalistiche diffuse lungo tutta la nostra penisola.

Lo scopo è di far conoscere l’Italia meno nota. C’è tempo fino al 14 febbraio per candidare i luoghi del cuore.

E’ possibile anche partecipare attraverso i canali social come Instagram basta, infatti, “postare” la foto del luogo preferito (un borgo, una piazza, un parco….), mettendo il nome e la provincia, due righe “di motivazione” sul perché vale la pena farlo conoscere e aggiungere l’hashtag #Bellodellitalia.

Cariati si è arricchita, nel tempo, di culture e saperi diversi. E’ stata crocevia di commerci, di incontri, e di confronti.

Ha conosciuto tante stagioni assai fertili e ha raggiunto punte di eccellenze che, ancor oggi, ci è consentito di ammirare e che insieme dobbiamo provare a rilanciare.

Io l’ho fatto! Ho ritenuto che il borgo antico di Cariati merita di essere conosciuto agli amanti dell’arte e della cultura.

Ecco il link:

https://forms.office.com/Pages/ResponsePage.aspx?id=Wle9Ysb84EKd6GgERv0qn3FCLuJEEXFLueB-PbYbZVdUNFRZTllDSUMyMVdJRERSUTdZQUdSNkZLQy4u

Nicola Campoli

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta