I liceali di Cariati, in un convegno, discutono sull’obesità.

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

La sede dell’aula magna del Liceo Scientifico di Cariati ha ospitato la “Giornata informativa per la prevenzione all’obesità”, organizzata dal prof. Gianfranco Manna, tenuta dalla dott.ssa Filomena De Fazio, biologa nutrizionista. L’obiettivo è stato quello di sensibilizzare gli adolescenti ad un approccio nutrizionale corretto, promuovendo un atteggiamento consapevole, rispetto alle proprie abitudini alimentari e individuandone i principali errori. “L’obesità – ha detto la biologa – non è un problema confinato in una sfera “estetica”, ma una vera e propria patologia clinica; con conseguenze deleterie per la salute”. “E’, infatti, sbagliato – continua la nutrizionista – considerare l’obesità come una carenza di controllo degli impulsi, un fallimento individuale, l’incapacità del singolo di gestire la grande quantità di scelte possibili. Essa è invece una patologia epidemica, spesso causata da stili di vita troppo sedentari e cattive abitudini alimentari acquisite, soprattutto durante la fase di crescita”. “Un punto importante – conclude la dottoressa – è stato quello di sollecitare gli alunni a prendere atto che, le responsabilità dell’aumento di questa patologia, non sono da attribuire soltanto alla sfera individuale, ma specialmente a quella collettiva e politica”. La giornata è servita, anche, a stimolare i ragazzi presenti ad una riflessione critica sui prodotti attualmente in commercio evidenziando le etichette alimentari e incoraggiando il consumo di alimenti freschi e genuini. Si è discusso infine degli esempi televisivi che ci vengono proposti costantemente, per stimolare i giovani e gli adolescenti ad un approccio ancora più errato verso l’alimentazione e ad allontanarli da uno stile di vita equilibrato e sano.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta