Giovanni Agazio – CARIATI: SANITA’, LA “DIFESA D’UFFICIO” CUI COSTRETTO PINO GRECO E’ LA DIMOSTRAZIONE DELLA SUBALTERNITA’ A FILOMENA GRECO.

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Ho letto con molta sorpresa il comunicato stampa di Pino Greco in risposta ai consiglieri comunali del Gruppo PD di Cariati, e mi trovo costretto ad intervenire nuovamente su una vicenda che evidentemente non si vuole affrontare seriamente.

La “difesa d’ufficio” del sindaco di Cariati Filomena Greco, cui onerato Pino Greco, dimostra ancora una volta di quanto manchi lo spirito democratico nel gruppo di maggioranza che governa la nostra cittadina, e di come sussista in particolare per alcuni un rapporto di perenne e costretta subalternità al sindaco di Cariati.

Non entro nel merito di una vicenda personale per la quale ho dimostrato direttamente particolare vicinanza all’amico Pino Greco, ma credo non ci sia bisogno, oltre che reputo inopportuno, porre “alla mercé” le esperienze negative di vita di nessuno per avvalorare tesi più o meno discutibili.

Il problema sanità per la nostra cittadina è un tema delicato, serio, che va affrontato con maturità, tuttavia il comunicato di Pino Greco non fa altro che alimentare sterile confusione, oltre che dimostrare pochezza e nessuna conoscenza delle regole della politica, anzi democratiche.

Il problema non è quando fare un Consiglio Comunale aperto, bensì è ben più grave: forse per inesperienza politica, forse per voluto disinteresse di parte, si fa finta di non vedere di quanto ormai quotidianamente a Cariati si violino anche le più basilari regole democratiche.

Come si può pensare di approntare una battaglia unitaria per garantire il diritto alla tutela della salute dei cittadini cariatesi prendendo in giro senza rispetto ogni altra forza politica o anche soggetto che non si adegui alla voce del capo, e che a prescindere, per senso di responsabilità, si dimostra comunque disponibile al dialogo.

Anzi, di più, addirittura mentre il presidente del consiglio, con il sindaco, predicano unitarietà da una parte, la stessa giunta presieduta dal medesimo sindaco, dall’altra contemporaneamente decide cosa fare, quando farlo e come farlo.

Mi spiace che Pino Greco si “presti” a discorsi del genere, non si può pensare però che nessuno comprenda le reali finalità di questa improvvisa corsa all’arma bianca per la sanità da soggetti che, guarda caso, in passato mentre un’intera cittadina lottava realmente per l’ex Ospedale di Cariati preferivano accordi sotto banco per il proprio tornaconto.

Attraverso una populistica difesa del diritto alla tutela della salute dei cittadini, si va sempre a parare su presunte “strutture private convenzionate”. Non si è capito che l’istituzione pubblica non può assolutamente ritenersi asservita alle politiche di un gruppo imprenditoriale. Non si fa mai chiarezza su quale sia il reale obiettivo della lotta comune che tanto si proclama: una struttura pubblica che possa consentire a chiunque di ricevere adeguata assistenza sanitaria o una struttura che possa soddisfare gli interessi economici di qualcuno che vuole lucrare sulla salute dei cittadini di un intero territorio?

Ancora una volta emerge lampante il conflitto di interessi che coinvolge il sindaco Filomena Greco, che tutto può essere considerata tranne che delegata per un intero territorio. Invito pertanto la stessa ad astenersi da rivendicare ruoli di “capo popolo” in questa materia, evitando magari spiacevoli conseguenze per il nostro comprensorio.

C’è bisogno di gente scevra da pregiudizi legati alla tutela di propri interessi personali, c’è bisogno di rappresentanti istituzionali che indichino realmente quali sono le esigenze dei cittadini e di un intero territorio, non abbiamo bisogno di tifosi prostrati e perennemente accondiscendenti alla volontà del capo di turno.

Quanto ai risultati raggiunti finora, tralasciando “tiri a palla” e “giochi dello strummolo”, auspico un impegno serio per la risoluzione dei tanti problemi che ci sono e un’azione politica efficace per affrontare concretamente una problematica, quella sanitaria, che ahimè conosco bene e so quanto sia fondamentale per tutto il basso ionio.

 

Giovanni Agazio

Dirigente Circolo PD Cariati

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta