FUSIONE, GERACI INVITERÀ OLIVERIO AD UN CONFRONTO

PROFICUO PRIMO INCONTRO CON CANDIDATI A SINDACO ROSSANO

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Il Sindaco Giuseppe GERACI inviterà formalmente nei prossimi giorni il Governatore Mario OLIVERIO a Corigliano per un confronto pubblico sul percorso unitario verso la fusione avviato dalle due comunità dell’Area Urbana. Con una priorità tra le altre all’ordine del giorno: esigere dal Presidente della Giunta Regionale chiarezza definitiva sull’iter del nuovo Ospedale della Sibaritide.

 

È, questo, l’impegno emerso, condiviso ed assunto dal Primo Cittadino al termine dell’incontro pubblico con i candidati a sindaco per le prossime amministrative di Rossano invitati questa sera (giovedì 11 febbraio) al Castello Ducale per ricercare e condividere sin da ora, prima ed in vista del referendum popolare sulla fusione, metodi, contenuti e percorsi indispensabili ed indilazionabili per consolidare già in questa fase un più tangibile rapporto di collaborazione concreta tra le due classi politiche e tra le due amministrazioni comunali.

Al confronto, definito notevole, importante ed utilissimo da tutti gli intervenuti, hanno partecipato, moderati da Lenin MONTESANTO, Flavio STASI per Rossano Pulita, Giuseppe ANTONIOTTI per Rossano prima di tutto, Ernesto RAPANI per Fratelli d’Italia, Officine Jonio Italia e Terra Nostra, Tonino CARACCIOLO per Rossano Futura e Achiropita Titti SCORZA candidata alle primarie del PD. Non erano presenti Franco MADEO Segretario del PD di Rossano, Giuseppe CAPUTO invitati anch’essi all’iniziativa. Sergio CALIÒ e Leonardo TRENTO, anch’essi contattati ufficialmente per la loro partecipazione all’incontro, hanno dichiarato di non essere candidati.

Vogliamo arrivare al referendum – ha detto Tommaso MINGRONE, assessore alla cultura del Comune di Corigliano – con le idee chiare, senza rinviare nulla a dopo. Siamo ormai – ha aggiunto – in una fase in cui ogni nostra scelta in materia ha natura squisitamente politica. Non c’è nulla di tecnico da decidere. È una questione eminentemente politica. Senza superficialità ed entrando nel merito di tutte le opportunità e criticità da governare insieme. Sapendo benissimo – ha chiosato MINGRONE – che la campagna elettorale di Rossano sarà un momento di confronto importante anche su questi temi reali e sulle sfide attuali e future sottese al progetto di comune unico.

L’incontro di oggi – ha affermato GERACI – era per noi un atto doveroso dopo la positiva pausa di apprendimento sulla questione che ha portato oggettivamente ad una maggiore consapevolezza delle opinioni pubbliche, di Corigliano ma anche di Rossano, sulla importanza epocale di questo processo che è e sarà complesso. L’obiettivo prioritario sotteso a questa prima tappa di confronto, alla quale ne seguiranno altre, è quella di capire insieme a Rossano come unirci di più e di fatto sin da subito e, soprattutto, come coinvolgere direttamente la Regione Calabria sulle questioni comuni a questo territorio; a partire dall’esigenza di avere risposte chiare e definitive sul nuovo Ospedale della Sibaritide e sulla drammatica situazione dell’offerta sanitaria esistente nell’Area Urbana ed in tutto il bacino da Cariati a Rocca Imperiale.

Nel corso dei diversi interventi si è parlato anche di centrale unica contratti da condividere tra le due amministrazioni comunali, di necessità di una programmazione turistica e culturale unitaria, di un piano unico di protezione civile e di capacità di governo congiunto delle emergenze come il dissesto idrogeologico; di pianificazione strategica condivisa tra le due città sullo sviluppo socio-economico dei prossimi anni e, nell’immediato, di un fronte coeso dell’Area Urbana contro l’ipotesi, diffusasi negli ultimi giorni, di arrivo di tonnellate di rifiuti da tutta la Calabria a Rossano e nel porto di Corigliano. – (Fonte MONTESANTO Sas Comunicazione & Lobbying).

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta