Francesco Cicciù, Sindaco FF, si rivolge ai cariatesi con una lettera aperta

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

CARISSIMI CITTADINI,
NELLA PIENA SINCERITÀ VI CONFESSO CHE CI HO PENSATO QUALCHE GIORNO PRIMA DI DECIDERE SE FOSSE STATO OPPORTUNO APRIRMI A VOI CON UNA LETTERA APERTA.
L’ALTERNATIVA ERA PROSEGUIRE IN MODO SILENTE, COME IN FONDO GIÀ FACCIO DA TEMPO, NEL MIO LAVORO QUOTIDIANO DI AMMINISTRATORE PUBBLICO.
NEL FRATTEMPO, PERÒ, É PREVALSO FORTE IL DESIDERIO DI SOFFERMARMI CON VOI ALLA LUCE DEL SOLE SU ALCUNI IMPORTANTI PASSAGGI CHE RIGUARDANO MOLTO DA VICINO LA NOSTRA COMUNITÀ.
È FATTO NOTORIO CHE IL MOMENTO STORICO CHE CARIATI VIVE E’ PARTICOLARMENTE DELICATO, TANTE SONO LE DIFFICOLTA’, SOPRATTUTTO DI NATURA ECONOMICA.
TUTTAVIA E’ CON IMPEGNO ED ATTENZIONE CHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE CONTINUA A LAVORARE PER IL MIGLIORAMENTO, CON LA CONSAPEVOLEZZA PERO’ CHE DA SOLI NON ARRIVIAMO DA NESSUNA PARTE, PERCHE’ E’ NECESSARIA LA COLLABORAZIONE DI TUTTI, ALDILA’ DELL’APPARTENENZA POLITICA.
PURTROPPO E’ CON RAMMARICO CHE CONTINUO A LEGGERE SUI SOCIAL DI CONTINUI ATTACCHI, CHE ALTRO NON FANNO CHE ALIMENTARE INUTILI E STERILI POLEMICHE.
ALLORA MI RIVOLGO A TUTTI I CITTADINI CARIATESI, SIAMO ALLE PORTE DELLA STAGIONE ESTIVA, LAMENTARSI DEI DISSERVIZI SUI SOCIAL, POSTARE FOTO SU FACEBOOK NON GIOVA A NESSUNO.
SI RISCHIA SOLO DI PUBBLICIZZARE IN MANIERA NEGATIVA IL NOSTRO PAESE DISINCENTIVANDONE IL TURISMO.
CON CIO’ NON E’ MIA INTENZIONE NEGARE L’ESISTENZA DI ALCUNE PROBLEMATICHE NEL NOSTRO COMUNE, NE’ IL DIRITTO DI VOI CITTADINI DI LAMENTARE UN DISSERVIZIO, MA UN INVITO SOLO A FARLO NELLE MANIERE E NELLE SEDI OPPORTUNE, PERCHE’ L’AMMINISTRAZIONE SARA’ PRONTA A RICEVERVI E AD ASCOLTARVI.
SARANNO DEDICATI ALCUNI GIORNI DELLA SETTIMANA E DETERMINATE ORE A VOI CITTADINI IN CUI POTRETE PARLARE CON L’ASSESSORE DI RIFERIMENTO E CON IL SOTTOSCRITTO.
PERTANTO VI CHIEDO DI VENIRCI INCONTRO, E DI PORTARE AVANTI, NONOSTANTE TUTTO, IL PROGETTO DI UNA CARIATI VIRTUOSA PER NOI CARIATESI E PER TUTTI COLORO CHE SCEGLIERANNO IL NOSTRO PAESE COME META DELLE LORO VACANZE ESTIVE.
SERVE UNA REAZIONE COLLETTIVA, UN PATTO CIVICO E SOCIALE CHE DOVRA’ VEDERCI TUTTI PROTAGONISTI.
IL COMUNE, CERTAMENTE, DOVRÀ RECITARE LA PARTE PIÙ IMPORTANTE DEL COPIONE, MA ANCHE LE ASSOCIAZIONI CIVICHE, LE PARROCCHIE, LE FAMIGLIE, GLI OPERATORI COMMERCIALI E INDUSTRIALI DEVONO SENTIRSI CHIAMATI IN PRIMA PERSONA, SENTENDO PROPRIA LA RESPONSABILITÀ DI COSTRUIRE ED ALIMENTARE I VALORI FONDANTI DELLA NOSTRA COMUNITÀ.
RESTO DISPONIBILE A QUALSIASI TIPO DI ASCOLTO PERCHE’ CREDO TANTISSIMO IN QUESTO TIPO DI LEGAME TRA NOI AMMINISTRATORI E I CITTADINI.
FRANCESCO CICCIU’

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta