CROSIA. Nicolò Milieni (9 anni) ottiene due primi posti

Ormai è abituato a salire sul podio

 CROSIA (CS)  Prosegue senza sosta il percorso formativo verso la conoscenza del mondo equestre da parte del piccolo Nicolò Milieni. Un bambino di 9 anni, di Mirto Crosia, con la passione nel sangue verso i cavalli. Nonostante la giovane età, praticando metodicamente un maneggio situato nella zona Santa Caterina dell’area urbana di Rossano, ha già ottenuto importanti traguardi. Nella struttura della città bizantina Nick, cosi Nicolò viene affettuosamente chiamato in campo, si prende cura di  Cleodora, una sella italiana di 12 anni. Per l’istruttore Antonio Bevacqua, che segue sistematicamente Nicolò da oltre due anni, si tratta di un bambino che  <<migliora di giorno in giorno. Si distingue, oltre che per le sue qualità, anche per la costanza nella frequenza agli allenamenti e per il suo l’entusiasmo>>. Infatti, grazie alla sua dote innata e per la sua passione verso i cavalli ha già ottenuto importanti traguardi, alcuni dei quali, anche recentemente. Andiamo per gradi. Nella fase pre-Covid il piccolo Nick aveva già realizzato ottimi risultati. Seguito, con amore, dal papà Giacomo Milieni e dalla mamma Adelina Pugliese, la giovane promessa ha ottenuto ambìti traguardi, fra cui, come si ricorderà, il 5º posto a Bisignano nella categoria L70 alle regionali Calabria, ma anche tanti primati effettuati a Scalea e Camigliatello Silano, oltre a numerosi podi che si sono susseguiti nei concorsi non ufficiali, fra cui le gare sociali di dicembre nelle quali ha raggiunto due primi posti nelle categorie LB80 e B90, e il terzo posto nella LB70. Nello scorso mese di febbraio, invece, a Bisignano, presso il Circolo della Ghinea, ha ottenuto il brevetto B, che consente di accedere alle gare da 80 a 115 cm. (altezza degli ostacoli). Dopo il lockdown, immediatamente, Nicolò ha desiderato recarsi presso la scuderia rossanese per  recuperare il tempo di allenamento che gli era venuto a mancare. Appena le norme nazionali  e locali lo hanno consentito, i genitori hanno affidato il loro piccolo cavaliere all’istruttore Bevacqua. Quest’ultimo non ha esitato a mettere in sella il proprio allievo, per riprendere l’azione formativa e, per certi versi, anche educativa. Dopo aver effettuato alcuni giorni di preparazione, ha partecipato a un’importante e attesa tre giorni, dal 19 al 21giugno, a Bisignano. È stata la prima gara post Covid, vale a dire, il concorso Mipaf, gara giovani cavalli. Anche in questa competizione il piccolo Nick ha ricoperto un ruolo da protagonista. Infatti, ha conquistato il primo posto nella categoria B80, successivamente è ritornato sul podio, classificandosi ancora una volta primo nella B80 e, infine, nella gara di brevetto B90 a fasi consecutive, si è aggiudicato un ottimo quarto posto. L’istruttore Bevacqua e, ovviamente, i genitori hanno espresso soddisfazione per gli ottimi risultati che il piccolo/grande cavaliere crosimirtese continua a riscuotere nel suo percorso, arricchendo sempre di più il suo medagliere personale.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta