CONCLUSO IL CONVEGNO FORMATIVO “DEVIANZA E SCUOLA”

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

CARIATI.  Si è concluso sabato 16 giugno il Convegno Formativo “Devianza e Scuola” tenutosi a Cariati(cs), presso il cinema-teatro comunale. Tal evento si è proposto di perseguire l’obiettivo primario di sensibilizzazione del “mondo degli adulti”, potenziali educatori, al fine della tutela dei minori. Inoltre, grazie agli autorevoli relatori intervenuti, offrire ai professionisti che interagiscono con minori devianti, alcuni strumenti conoscitivi e d’intervento.

Il convegno si è articolato in due parti, la prima ha affrontato il tema sotto l’aspetto psico-pedagogico, mentre la seconda parte ha visto protagoniste le scienze giuridico – criminologiche. Alle ore 9:00 si sono aperte le registrazioni, ai fini dell’attribuzione dei crediti formativi dei rispettivi ordini professionali accreditati, e i lavori sono iniziati alle 9:30 con  i saluti istituzionali di Sergio Salvati, neo Assessore alle Politiche Sociali, in rappresentanza della Sindaca Filomena Greco. Ha poi preso la parola, la prof.ssa Rossella Scaramuzza, vice dirigente dell’I.I.S. Itas-Itc di Rossano, il dr. Natale Bruno presidente del Movimento per la Vita di Corigliano-Rossano e il dr. Giuseppe Fiordaliso, responsabile Fna sezione di Rossano.

Ha introdotto i lavori, la prof.ssa Antonella Adilardi in rappresentanza del dr. Danilo Ferrara, Presidente Ordine Assistenti Sociali della Calabria. E a seguire hanno relazionato:  la prof.ssa Diana Olivieri, psicologa, pedagogista e docente di Criminologia minorile – titolo della relazione  “ devianza a scuola e talento: dall’identificazione delle aree di vulnerabilità allo sviluppo degli studenti”-; la prof.ssa Cristiana Cardinali, pedagogista e Docente di Pedagogia sociale e Antropologia culturale –  Titolo della relazione Devianza e dispersione scolastica -; la prof.ssa Rita Minello, pedagogista e docente di Pedagogia generale e Pedagogia interculturale . titolo della relazione “la violenza giovanile nello spazio sociale: nuove sfide educative per la prevenzione”-.

Sempre in questa prima parte sono intervenuti: la prof.ssa Vanessa Cariati, artista e docente di Arte presso l’Istituto comprensivo Jerace di Polistena – l’arte come strumento terapeutico per il contrasto alla devianza giovanile-; Il dr. Vincenzo Marchese, psicologo e psicoterapeuta – titolo della relazione “devianza e psicopatologia”. A terminare questa prima parte è stato Eugenio Fortino, presidente dell’Associazione tutto ciò che è vita, e ha consegnato al prof. Antonio Gerardo Russo – vice dirigente dell’IIS Itas-Itc di Rossano-,  il Premio “prof. Domenico Lombisani”, esempio di Educatore e Docente.

Nella seconda parte, dopo aver effettuato la pausa pranzo offerta dalla nota Azienda Igreco di Cariati, ha aperto i lavori l’avv. Filippo Cariglino, consigliere Ordine degli Avvocati di Castrovillari, al quale è stata consegnata la Targa di nomina di “Socio Onorario” dell’ACVita. E a seguire sono intervenuti: L’avv. Vincenzo Palopoli, esperto in diritto penale – titolo della relazione Cyberbullismo: strumenti di prevenzione e di contrasto-; l’avv.ssa Elvira Campana, componente del direttivo dell’Osservatorio su diritto di Famiglia, sezione di Rossano-Castrovillari – titolo della relazione “la giustizia riparativa”; il dr. Giuseppe Bruno, organizzatore scientifico dell’ACVita, giurista, Criminologo e autore – titolo della relazione: processo di identificazione sociale:tra devianza e criminalità-. A coronare l’evento è stata la degustazione del gelato Fortino, della pluripremiata gelateria Fortino, sita nel meraviglioso centro storico di Cariati.

“ Un evento di altissimo profilo formativo, e soprattutto di sensibilizzazione per l’intera Comunità. Solo attraverso tali eventi possiamo operare per il perseguimento della Legalità, ed il contrasto delle devianze e del disagio giovanile”. Così ha dichiarato il presidente Fortino a fine convegno alle telecamere di RTI Calabria. Un Ringraziamento particolare alla giornalista Giusy Regalino di Rti Calabria che ha preso parte all’evento come moderatrice e in tale occasione è stata nominata “socio Onorario”, per l’impegno costante di attenta operatrice dell’informazione sul territorio, vicina alle problematiche giovanili.

Ulteriore ringraziamento per l’aiuto nell’organizzazione e nella gestione degli ospiti, va al coordinamento rosa dell’Alternativa, e all’E.r.a. sezione di Cariati. Grazie ai membri del direttivo Rossella Marino e Rosa Tarantino che hanno supportato l’iniziativa sin da subito e all’ Ing. Domenico Liguori per la gestione del Service.

 

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta