Ciao Tinky, un Angelo buono

Conoscevo molto poco della sua vita, ma per me rappresentava la vera e accogliente Cariati

Tinky
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Con la fine inaspettata in queste particolari ore di Luigi Formaro, per tutti gli amici Tinky, viene meno un “pezzo” significativo e simbolico della “mia Cariati”. 

Non c’era mattina che con lui non scambiassi poche e affettuose battute durante i miei soggiorni, inverno e estate, ultra ventennali a Cariati.

Conoscevo molto poco della sua vita, ma per me rappresentava la vera e accogliente Cariati. 

Quella comunità bella e solidale protesa a dare la mano e a concedere un sorriso a chi lo meritasse.

Tinky mancherà tanto ai cariatesi, ma anche al sottoscritto che si sentirà molto solo non vedendolo più in giro per le strade del paese a tutte le ore del giorno con il caldo e il freddo. 

A onore del vero non so proprio come facesse. Bastava voltare l’angolo e incontrarlo ovunque e sempre prontissimo alla battuta con la sua sottile ironia.

Una cara persona che porteremo sempre nel nostro cuore per il suo garbo e cortesia, e principalmente per l’ospitalità che riservava a chiunque lo incontrasse – conosciuto e sconosciuto – lungo il suo instancabile cammino.

Ogni volta che c’è una simile e brutta notizia viene spontaneo evolvere, maturare e vivere la vita in maniera diversa.

E forse Tinky vorrà che non lo dimenticassimo mai!

Unitamente alla redazione di cariatiNet.it porgo le più sentite condoglianze ai familiari.

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta