CARIATI UNITA: I Disammistratori di Cariati mortificano ancora una volta il ruolo  del consiglio comunale.

 La riunione convocata dal sindaco di Cariati per domani 29 giugno per “Individuare e concordare insieme tutte le iniziative e soluzioni necessarie alla ripartenza del settore dopo l’emergenza Covid, ad iniziare dalla stagione estiva in corso” con gli operatori turistici e commerciali di Cariati, è l’ennesimo segnale dell’arroganza politico-amministrativa di un’amministrazione giunta ormai al capolinea, che cerca di restare al potere a tutti i costi e che continua nell’unica cosa in cui è stata capace in quattro anni di cattiva gestione della cosa pubblica: gettare, solo ed esclusivamente, fumo negli occhi ai Cariatesi.

Dopo che non hanno inteso presentarsi al consiglio comunale dello scorso 20 giugno, da noi convocato per discutere in seduta aperta alle forze sociali e produttive del territorio di tutte le iniziative politico-amministrative necessarie e immediate da mettere in campo per rilanciare la già disastrata economia del nostro comune, hanno preferito evitare il confronto con la minoranza e, in perfetta solitudine, convocare gli operatori turistici e commerciali per discutere gli stessi argomenti al centro sociale.

Tale atteggiamento è vergognoso e rappresenta in pieno il modo di amministrare dei disamministratori di Cariati.

Continuare ad esautorare il consiglio comunale da ogni minimo confronto democratico sulle questioni di interesse generale, rappresenta una prevaricazione dei diritti fondamentali dei consiglieri comunali e una gravissima mortificazione totale per la dignità di ogni singolo consigliere sia esso di minoranza o di maggioranza.

Continuare ad amministrare il comune senza il rispetto alcuno dei ruoli e delle regole, trattandolo come se la casa di tutti fosse la propria azienda personale da usare a piacimento del padrone, non serve in questo particolare momento storico così difficile a Cariati ed ai Cariatesi.

Purtroppo, nulla di più ci possiamo aspettare da questi disamministratori cronici.

Ci auguriamo, invece, che questi assurdi e inaccettabili comportamenti portino a riflettere quei consiglieri comunali che non si ritrovano affatto in questo modo di disamminsitrare il nostro comune e che, purtroppo, continuano inspiegabilmente ad accettare questo stato di cose.

Povera Cariati!

Gruppo Consiliare Cariati Unita

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta