CARIATI. RADIOLOGIA, ATTIVARE AMBULATORIO ESTERNO

COMUNE SCRIVE AD ASP, COMMISSARIO E DIPARTIMENTO

SANITÀ NEGATA, ATTIVITÀ AMBULATORIALI SOSPESE

CARIATI (Cs), Mercoledì 29 Gennaio 2020 – Radiologia, attivare al più presto il servizio ambulatoriale esterno ricorrendo eventualmente alla refertazione in tele-radiologia così come attualmente avviene per gli esami richiesti dal Punto di Pronto Intervento (PPI). Far fronte alle numerosissime richieste e sopperire alla gravissima carenza di risposta sanitaria che da anni penalizza Cariati e tutto l’hinterland e che si traduce in una negazione sistematica ed intollerabile del fondamentale diritto alla salute sancito dall’articolo 32 della Costituzione Italiana.

È quanto sollecita il vicesindaco Ines Scalioti al Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Provinciale, al Commissario alla Sanità per la Calabria e al Direttore del Dipartimento regionale della Salute, ribadendo la gravissima preoccupazione della popolazione per le continue privazioni conseguenti alla chiusura dell’Ospedale Cosentino ed alla sua mancata riconversione in Casa della Salute.

La Scalioti coglie l’occasione per evidenziare la medesima situazione che si registra per l’ambulatorio di diabetologia distrettuale. In quiescenza il medico, ad oggi non è stato comunicato ancora il sostituto. L’Amministrazione Comunale chiede di dare continuità ad un servizio molto importante per l’intero territorio del basso ionio cosentino.

Le attività ambulatoriali sono state sospese per via dell’assenza del medico radiologo. Più volte l’Amministrazione Comunale – ricorda il vicesindaco – ha sollecitato la reintroduzione della figura rimasta vacante per via del pensionamento del medico. Richiesta accolta solo per un breve periodo. Tutto ciò è assurdo ed inaccettabile in un Paese normale, nell’Unione Europea.

Attualmente – conclude la Scalioti – sono presenti solo tre tecnici sanitari di radiologia medica assunti a tempo indeterminato e che, pur con apparecchiature vetuste, delle quali è stata richiesta più volte la sostituzione, eseguono, secondo disposizioni, le sole richieste di esami che provengono dal Punto di Pronto Intervento, garantendo la disponibilità h24. Gli esami vengono poi refertati in tele radiologia dal Servizio di Radiologia del nosocomio di Corigliano-Rossano.

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta