CARIATI, NO CHIUSURA LABORATORIO ANALISI

COLAMARIA (UDICON): CONSUMATORI PRONTI A SCENDERE IN PIAZZA

DIRITTO SALUTE SIA PRIORITÀ NEO GIUNTA REGIONALE

CORIGLIANO-ROSSANO (Cs), venerdì 7 febbraio 2020 – La prossimità di un laboratorio analisi, proprio per la funzione che ha di dare risposte utili per diagnosi e percorsi di cure, non può essere considerato un privilegio. Al pari degli altri reparti e ambulatori rappresenta, infatti, uno strumento fondamentale per garantire il diritto alla salute degli utenti che popolano l’hinterland dell’ex ospedale Vittorio Cosentino di Cariati, letteralmente spogliato di servizi e prestazioni sanitarie.

È quanto dichiara il responsabile dell’Unione per la Difesa dei Consumatori di Cosenza (Udicon) Ferruccio Colamaria sottolineando che l’eventuale chiusura dell’ennesimo ambulatorio sarebbe un ulteriore scippo perpetrato ai danni del territorio e annunciando, che, nel caso, l’Associazione si farà promotrice di manifestazioni popolari di massa.

Se una delle cause che determinano questa situazione – aggiunge – è la carenza di personale, aggravata dal cosiddetto fenomeno Quota 100, è giunto il momento di porvi rimedio. Il punto di non ritorno sembra essere sempre più vicino, con le strutture che rimangono vuote.

L’auspicio – è l’appello di Colamaria – è che con la nuova Giunta Regionale, guidata dalla Presidente Jole Santelli alla quale auguriamo buon lavoro, si possa invertire rotta e restituire quanto meno fiducia nelle istituzioni, le stesse che – scandisce – che dovrebbero contribuire a garantire i diritti fondamentali dei cittadini, a partire da quello della salute. Ci auguriamo, perché la preoccupazione è tanta, che la sanità territoriale rientri per davvero tra le priorità del nuovo governo regionale. – (Fonte: Udicon Provinciale Cosenza – Comunicazione Istituzionale/Strategica – Lenin Montesanto Comunicazione & Lobbying)

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta