CARIATI. L’ALTERNATIVA BATTE IL RECORD DI DIMISSIONI !!!

Veramente non ci sono più parole da spendere per descrivere la situazione amministrativa del Comune di Cariati anche alla luce dell’ennesime dimissioni irrevocabili da parte, questa volta, del capogruppo de l’alternativa.
Una situazione imbarazzante che dovrebbe far vergognare chi sostiene questa Compagine, oltre naturalmente chi la compone.
Una situazione indecorosa che si ripercuote inesorabilmente sui cittadini di Cariati costretti ad assistere ad uno spettacolo politico raccapricciante, mentre la città aspetta risposte ai problemi ed azioni programmatiche serie.
Dopo mesi di vuoto, le dimissioni di F. Cicciu’ prima, di M. E. Ciccopiedi poi, vengono rafforzate da quelle del Capogruppo de l’alternativa P. Nigro Imperiale.
Proprio quest’ultimo ribadisce l’improvvisazione e l’incapacità amministrativa dei suoi compagni di viaggio (tali da causare la perdita di un finanziamento di 2 milioni di euro per il nostro paese) prendendone le distanze!
Ma dopo questi duri attacchi, il Solito Signorotto e quel che rimane della Inconcludente Sgangherata maggioranza pensano di poter ancora tirare a campare? di andare avanti nonostante le divisioni, gli odi interni, la litigiosità sempre più accentuata tra correnti e correntine?
Il patto di San Silvestro ha mietuto già le sue prime vittime, le dimissioni dell’ormai ex capogruppo sono infatti il frutto evidente della sconfitta definitiva de l’alternativa.
Insomma, la politica del finto cambiamento ha perso e l’appello alla dignità lanciato da qualcuno è caduto nel vuoto.
La poltrona è più importante di dignità e rispetto, è più importante della credibilità e della coerenza personale.
Secondo alcuni osservatori siamo arrivati all’accanimento terapeutico ai danni di una maggioranza che non esiste più.
In verità siamo semplicemente alla conferma di come l’arroganza e lo spasmodico desiderio di potere dei Soliti Soggetti che hanno composto l’Alternativa pagano solamente se ci si dimentica della politica e si perseguono unicamente interessi personali alla ricerca di un potere effimero ed inutile.
La politica ha ceduto il passo alle ambizioni personali di chi continua a trattare Cariati senza alcun rispetto e pensa di poter giocare con il futuro di tutti noi.
Dignità ed onore sono parole sconosciute a gran parte di questa compagine politica, ma non lo scopriamo certo oggi.
DIMETTETEVI !!!

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta