Cariati: chi risponde?

Dialogare con la cittadinanza, nonché con i turisti, non sarà mica un peccato?!

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Nel cuore dell’estate cariatese sono scoppiati all’improvviso gli atavici problemi cittadini. 

Immondizia abbandonata lungo le strade, acqua dall’insolito colore, fogne saltate e forse anche altro.

Molti turisti particolarmente esasperati hanno lanciato, giustamente e inequivocabilmente, messaggi di rabbia, con annesse immagini, sui social che vanno per la maggiore. 

Uno spettacolo indecoroso che non può che dispiacere e che segna nuovavamente un momento critico per Cariati, durante la bella stagione. 

C’è poco da aggiungere se non una personale riflessione. 

Perché manca una voce ufficiale dell’amministrazione comunale che si fa carico di spiegare i reali motivi alla base delle variegate criticità? 

Un modo chiaro e semplice di metterci la faccia. Illustrando, così, ai cariatesi e turisti problemi e conseguenze.

È necessario che qualcuno di buona volontà incominciasse a dire la sua su come stanno le cose e cosa si pensa di fare. 

Dialogare con la cittadinanza, nonché con i turisti, non sarà mica un peccato?! Al contrario, rappresenta ancora un modo valido per costruire la fiducia nelle istituzioni, seppure rimanendo su posizioni opposte. 

Nicola Campoli

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta