CARIATI. Annullare i tributi comunali per il periodo di chiusura di artigiani e commercianti.

L’emergenza sanitaria per il COVID-19 e il consequenziale lockdown ha messo letteralmente in ginocchio tutte le attività commerciali, artigiane e di servizi con sede nel Comune di Cariati per il periodo di forzata chiusura. 

La vicenda sta creando non pochi problemi sul piano economico a tantissime famiglie di cariatesi, impegnate nelle loro attività che rappresentano in molti casi l’unica fonte di sostentamento. 

Parliamo delle stesse imprese che offrono i loro prodotti e servizi ai cittadini di Cariati e ai turisti nel corso della bella stagione, assicurando con il pagamento dei tributi  entrate finanziarie nelle casse comunali. 

Sarebbe, allora, auspicabile che la giunta comunale di Cariati prenda in seria considerazione la possibilità di annullare tutti i tributi comunali, dovuti dagli operatori, che per effetto del coronavirus stanno attraversando una crisi senza precedenti.

Una scelta che va incontro alle necessità di liquidità di  famiglie, commercianti e artigiani.

Non vorremo che con la grave situazione economica rischiano di pagarla, definitivamente, tali attività, che sono davvero allo stremo. 

Pertanto, la proposta è almeno quella di stornare gli importi dei singoli tributi comunali per i giorni di chiusura, imposti dalle norme nazionali legate alla lotta al Coronavirus

Una soluzione che darebbe, seppure piccolo, un segnale di vicinanza dell’amministrazione comunale agli operatori colpiti nelle entrate delle loro attività. 

La Redazione

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta