Campana: Se andiamo bene il merito è di tutto il collettivo, non solo di chi fa goal.

Stiamo andando bene, è inutile negarlo

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Cotronei – Cariati è l’incontro clou della seconda giornata di ritorno del campionato di promozione del girone A.
La rete che ha firmato, Antonio Campana, nella “coda “ della partita con la Promosport, prima gara del girone di ritorno, lo ha fatto salire a quota tre nella classifica cannonieri, ma soprattutto ha permesso al Cariati Calcio di vincere una partita importante, riscattando, così, l’immeritata sconfitta dell’andata e di presentarsi nella maniera migliore al confronto esterno con il Cotronei, terza forza del campionato.
Con le sue giocate ed il modo di muoversi in campo, Antonio Campana è sempre più determinante nell’economia del gioco biancazzurro.
Stiamo andando bene, è inutile negarlo”, ha commentato l’attaccante biancazzurro all’inviato di CariatiNet, ”il nostro interesse, prosegue l’attaccante biancazzurro Campana, era ed è quello di infilare una serie di risultati importanti che ci permettessero di fare strada in classifica e di avvicinarci alle prime tre della classifica generale e finora tutto è andato per il meglio e per una matricola non è poco! Anche con la Promosport tutto è andato per il meglio. Con la compagine della Promosport abbiamo saputo superare il momento di crisi dopo il loro pareggio, siamo riusciti nella ripresa a superare di forza di forza la compagine della Promosport ma soprattutto con grande volontà e determinazione perché la situazione a fine primo tempo non era certamente delle migliori, ma abbiamo messo il carattere che serviva a spuntarla, del resto anche così si vincono le partite e si pùò fare strada in campionato”.
Il bravo attaccante Campana ripensa anche al gol firmato, forse uno dei più importanti tra quelli da lui realizzati finora in maglia biancazzurra. Ho provato a cercare, prosegue Antonio Campana, l’angolo più lontano, anche per trovare magari qualche situazione particolare all’interno dell’area di rigore, ma è andata benissimo, e tutti noi, abbiamo potuto liberare la nostra gioia”.
Il bravo ma modesto calciatore del Cariati, Antonio Campana vuole mettere da parte il facile pensiero che siano solamente lui, Momteiro, Torchia e Ferrentino gli attori principali del gioco cariatese.
Si parla sempre di noi attaccanti, perché facciamo gol, ma, in sintesi, siamo solamente deputati a concludere la manovra e tutto il lavoro che l’intero collettivo porta in avanti. Noi attaccanti riusciamo a segnare solo perché alle spalle c’è un collettivo che sa muoversi per metterci in condizioni di colpire, ed è giusto che tutto questo vada rimarcato”.
Si riparte, domenica 10 gennaio per guardare alla seconda gara di ritorno contro un ostico Cotronei.
Una gara che per il Cariati arriva in un momento favorevole e che la società biancazzurra intende onorare nel modo migliore.
Il Cotronei è una squadra agguerrita e fisica; sarà certamente un incontro avvincente che il Cariati affronterà al meglio, nonostante due pesanti assenze, cercando di fare ulteriori punti anche perché la compagine del presidente Sabatino Tosto intende essere in grado di imporre il suo gioco come è accaduto nelle ultime cinque giornate di campionato.

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta