CAMPANA – SOCIALE, ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI

CAMPANA – SOCIALE, ASSISTENZA DOMICILIARE ANZIANI PRESENTATO PROGETTO A PROVINCIA DI COSENZA LAUTIERI:ATTENZIONE A CATEGORIE PIÚ DEBOLI CAMPANA (Cs) – Martedì, 9 Agosto 2011 – Sociale, progetto di assistenza domiciliare per gli anziani. Si tratta di prestazioni socio-assistenziali da offrire a domicilio agli anziani a rischio di emarginazione. L’obiettivo è consentire la permanenza nel normale ambiente di vita e di ridurre le esigenze di ricovero presso strutture residenziali. È quanto fa sapere il Vicesindaco e assessore ai servizi sociali Andrea LAUTIERI. Il progetto è stato presentato dall’amministrazione comunale di Campana all’assessore provinciale alle politiche sociali Domenico BEVACQUA. Si intende offrire – dichiara il vicesindaco – un servizio per rimuovere fattori di rischio causati dalla perdita delle capacità di autonomia. Si tratta di prestazioni socio- assistenziali da offrire a domicilio agli anziani a rischio di emarginazione. L’obiettivo – continua LAUTIERI – è quello di consentire la permanenza nel normale ambiente di vita e di ridurre le esigenze di ricovero presso strutture residenziali. Relativamente al bando regionale CASE ACCESIBILI, destinato a finanziare l’eliminazione delle barriere architettoniche con soluzioni tecnologiche per il miglioramento della qualità della vita, il Comune ricorda che possono essere concessi contributi per un importo non superiore ad 25.000,00 € in base al Reddito ISEE del nucleo familiare di appartenenza. Il bando integrale con la documentazione per la richiesta di contributo è reperibile presso la sede del Comune e sul sito internet della Regione Calabria. Questa amministrazione – conclude LAUTIERI – è attenta alle esigenze delle categorie sociali più deboli. Gli interventi realizzati in questa direzione sono già diversi e molteplici. Da ultimo è stata pubblicata la graduatoria dei soggetti beneficiari del contributo in favore delle famiglie con basso o bassissimo reddito e con un numero di figli pari o superiore a quattro, per la fruizione di servizi essenziali.

Print Friendly, PDF & Email

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta