CALIGIURI: Le persone con disabilità hanno diritto al pari di tutti

FacebooktwittermailFacebooktwittermail

La giornata internazionale del 3 dicembre, è un appuntamento che si ripete dal 1981 per promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza sui temi della disabilità e sostenere la piena inclusione, sollecitando i legislatori a garantire le effettive opportunità per ogni persona disabile, affinchè ciascuno possa partecipare alla vita politica, sociale, economica e culturale della società, contro ogni forma di discriminazione e di violenza.

Ma è anche un appuntamento per le famiglie, per docenti e operatori, professionisti, che ogni giorno fanno dell’inclusione la loro missione sociale. La partecipazione attiva di ciascun disabile e la conquista dell’autonomia personale, cominciano garantendo il diritto all’istruzione di ciascuna bambina e di ciascun bambino, che a causa della loro disabilità, più degli altri sono esposti al rischio di discriminazione e violenza, che spesso sono la conseguenza della mancanza del necessario sostegno sociale, del degrado e dell’ignoranza.

Le persone con disabilità hanno diritto al pari di tutti all’istruzione e, alla formazione continua lungo tutto l’arco della vita. Ma, la convenzione sui diritti delle persone con disabilità è anche un monito per la politica, perchè una società che non riconosce i diritti dei più deboli, è una società che disconosce il valore stesso della persona umana. Per questo motivo, deve essere garantito un sistema educativo che faccia dell’integrazione scolastica la sua priorità a tutti i livelli. Negli ultimi anni, il modello di scuola inclusiva in Calabria, ha subito forti scossoni, dalla deriva dell’approccio ipermedicalizzato alla disabilità, dal ritorno in auge dei gruppi di livello, fino ad arrivare alle esperienze in via di superamento delle vecchie scuole speciali frequentate solo dai disabili.

Su tutto è prevalsa la scarsa attenzione della politica, di cui la mancanza di docenti specializzati, in alcune aree della regione, insieme alla generalizzata mancanza di assistenza alla comunicazione e all’autonomia, sono vicende purtroppo emblematiche. Impegnarsi a rafforzare la scuola dell’integrazione attraverso scelte politiche coerenti, rappresenta il modo migliore per ricordare questa giornata mondiale.

Maria Josè Caligiuri
Responsabile Regionale del Dipartimento Diritti Umani e Libertà Civili di Forza Italia in Calabria

Print Friendly, PDF & Email
FacebooktwittermailFacebooktwittermail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta