Associazione Nazionale Carabinieri di Cariati: continua la sua opera meritoria

È evidente ormai l’impegno della Sezione ANC di Cariati e la buona riuscita di tutte le iniziative intraprese

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Prosegue l’impegno nel sociale dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Cariati, Sezione Alfio Ragazzi, il cui Presidente, Cataldo Santoro, continua a portare avanti i valori di collaborazione e solidarietà propri dell’Associazione, mantenendo costanti i rapporti con le varie associazioni estere.

Il Presidente Santoro, infatti, nei primi giorni del mese di ottobre u.s. si è recato in Germania, a Fellbach, dove ha incontrato, insieme ai fratelli Massimo, il responsabile del Centro Italiano, Franco Santoro, concittadino cariatese che da molti anni risiede all’estero.

Quest’ultimo, da sempre punto di riferimento per la locale comunità cariatese, ha mostrato al Presidente Santoro come all’interno del Centro si svolgano numerose iniziative, non solo a favore degli italiani che si trasferiscono in Germania, ma anche a favore dei cittadini tedeschi che vogliono avvicinarsi in qualche modo all’Italia, come delle lezioni di lingua.

Appreso questo, il Presidente Santoro si è subito impegnato a dare il suo contributo, rifornendo il Centro di alcuni libri di italiano (che proprio nei giorni scorsi sono arrivati a destinazione) e cercando di organizzare un futuro incontro tra le istituzioni locali e quelle cariatesi.

Un sentito e doveroso ringraziamento va a chi ha contribuito alla realizzazione di questo piccolo, ma importante gesto e cioè al Comando Stazione Carabinieri di Cariati, nella persona del Comandante Leone, e alle cartolibrerie di Cariati “Il Segnalibro” e “Bollicine”.

È evidente ormai l’impegno della Sezione ANC di Cariati e la buona riuscita di tutte le iniziative intraprese, che, nonostante le difficoltà, non sono mancate grazie allo spirito di iniziativa del Presidente Santoro e degli altri associati e alla collaborazione di altri privati cittadini.

Ciò potrebbe rappresentare un esempio virtuoso di come i rapporti con le associazioni estere siano un canale essenziale per la promozione e diffusione non solo di valori associativi, ma anche di cultura, turismo e tradizioni e a riguardo sarebbe utile e quanto mai opportuno, per la nostra comunità, che esistesse un cittadino delegato che si occupi proprio di questo.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta