Amedeo Fusco organizza Omaggio a Frida Kahlo

in collaborazione con il consolato del Messico a Milano

Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Dal 16 febbraio fino al 14 marzo 2018 si terrà a Milano presso l’Istituto Cervantes la mostra “Omaggio a Frida” organizzata dallo scalese Amedeo Fusco in collaborazione con il consolato del Messico a Milano, in cui sessantanove artisti provenienti da tutto il mondo esporranno le loro opere di pittura, scultura, fotografia e pirografia. Il motivo per cui Amedeo Fusco ha voluto fortemente organizzare Omaggio a Frida emerge chiaramente dalle sue parole: “ho voluto esplicitare l’ammirazione per Frida Kahlo, poiché, nonostante una vita tumultuosa e piena di dolori, ha sempre cercato di rappresentare il bello della vita.” Anche Amedeo Fusco vive la sua vita attraverso l’energia dell’arte cercando di coinvolgere anche altri a Sentire e Vivere questa forte passione.

L’ arte. Termine comune quanto difficile da sviscerare e comprendere: io mi sono sempre chiesta chi è Artista, cosa si deve fare per diventarlo e come relazionarsi al mondo. Mentre cercavo di scoprirlo mi sono soffermata sulla figura di un uomo dallo sguardo grande e ho pensato che poteva essere lui l’artista che tanto bramavo di incontrare e capire: Amedeo Fusco, artista eclettico di Scala Coeli in Calabria, ma che conosce i colori del mondo. L’ho conosciuto attraverso gli eventi dedicati a Frida Kahlo, pittrice messicana, e ho subito capito che tra “quei due” vi era affinità, qualcosa che supera epoche e distanze. Amedeo Fusco è poeta, attore e regista teatrale, è stato direttore del laboratorio di teatro A.D.I.S.U all’ università La Sapienza di Roma, organizzatore di eventi e promotore d’ arte, ha fatto esporre artisti di tutta Italia al XXI Art Fair di Istanbul in cui ha ricoperto il ruolo di direttore del Padiglione Immagine Italia; artista poliedrico che persegue grandi obiettivi, portando alto il valore dell’ arte, come sta facendo in Sicilia nella città di Ragusa, dove ha fondato il Centro di Aggregazione Culturale in cui ha messo insieme artisti di tutto il mondo che hanno in comune l’ amore per l’ arte e la cultura, e attivando l’ iniziativa “Amedeo Fusco in tour”, che lo ha portato e lo porterà, partendo dalla provincia di Ragusa insieme al cameraman Nino Maltese, ad incontrare e intervistare pittori, scultori, musicisti, cantanti ed altri talenti in tutta Italia. Un’ artista alle volte rallenta, si guarda allo specchio e trova nei propri solchi i solchi degli altri ed è proprio questo che ha spinto Amedeo Fusco ad omaggiare Frida, personaggio da lui sempre ammirato: già nel 1997, in un suo recital di poesie dal titolo “Beat è…oltre”, recitava “Tu piovi su di me e io, come terra, ti ricevo.”; proprio da questi versi nasce il legame con Frida che va maturando nel tempo. E’ importante sottolineare che, oggi, la vicinanza dei loro nomi ha delle motivazioni solide ed uniche, poiché Amedeo Fusco è stato il primo nel mondo a ideare ed organizzare, circa due anni fa, la mostra d’ Arte Internazionale “Omaggio a Frida”, che ha avuto luogo a Roma al Palazzo della Cancelleria Vaticana con la presenza dell’ambasciata del Messico presso la Santa Sede. Questa mostra ormai itinerante, ha avuto luogo anche a Bergamo presso la sala Manzù.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta