Alcol e giovani a Cosenza: 46 la notte di Capodanno in Ospedale

La notte di San Silvestro è stata infernale al Pronto soccorso dell'Annunziata”

Alcol e minori
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

C’è un’emergenza che preoccupa Cosenza e non solo Cosenza.

L’allarme riguarda i giovani, soprattutto gli adolescenti, che vivono la loro vita spericolata.

Campano di adrenalina, di bollette, di sfide al pc, di noia.

Bevono e fumano di tutto. E capita a molti di loro di risvegliarsi su una barella del pronto soccorso dopo una iniezione-salvavita di Nalorex o una flebo di soluzione glucosata.

La notte di San Silvestro è stata infernale al Pronto soccorso dell’“Annunziata” con 46 ragazzini arrivati in condizioni gravissime dopo bevute colossali.

Per molti di loro la diagnosi d’ingresso è stata tremenda: coma etilico. Dodici, tredici, quattordici anni appena ma in corpo avevano di tutto: rum, whisky, vodka, gin.

Purtroppo, la città è piena di ragazzini che si danno la carica scolandosi intere bottiglie di vino o di birra.

Ne buttano giù così tante che non ricordano neppure di esistere.

Print Friendly, PDF & Email
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Puoi essere il primo a lasciare un commento

Lascia una risposta